Rilievi Batimetrici

I rilievi batimetrici appartengono alla famiglia dei rilievi idrografici e vengono eseguiti ogni qual volta vi è necessità di conoscere con precisione l'andamento morfologico del fondale, sono quindi preliminari alla realizzazione delle opere marittime e fluviali e nel caso di opere già realizzate risultano indispensabili per verificare con continuità battenti d’acqua e volumi di dragaggio. Rivestono un ruolo fondamentale anche nel monitoraggio dell’evoluzione di spiagge e litorali, in particolare per quantificare i fenomeni erosivi o verificare gli effetti di ripascimento del litorale.
 
Single beam
Il rilievo batimetrico per mezzo di ecoscandaglio single-beam viene eseguito misurando singoli punti di profondità  seguendo linee di navigazione predefinite a seconda del progetto  e generalmente poste ortogonalmente alla costa o all’asse di fiumi e canali. Le indagini vengono generalmente effettuate a mare completamente calmo ed in assenza di vento. Le sezioni di scandagliamento sono percorse con piccoli natanti dal basso pescaggio, a velocità ridotta e costante lungo le rotte prefissate. Per il rilievo batimetrico viene utilizzato un sistema di acquisizione dei dati automatico-digitale, con posizionamento del natante in tempo reale tramite tecnologia GPS in modalità differenziale RTK o NRTK. Il GPS di bordo trasmette in tempo reale, a frequenze molto elevate, le coordinate (Est, Nord e quota) al software di navigazione che li sincronizza con il dato di profondità registrato dall’ecoscandaglio.  

Multi beam
La Tecnologia multibeam è molto sofisticata e capace di fornire rilievi dei fondali  di estremo dettaglio e precisione. Con questa strumentazione è possibile eseguire un’acquisizione continua del fondale che utilizza contemporaneamente un numero elevato di fasci acustici (beam), coprendo una fascia laterale di fondale pari a circa tre volte la profondità indagata.
La risoluzione è elevatissima e permette di identificare strutture del fondale anche di ridotte dimensioni o monitorare lo stato di banchine, moli e scogliere. Questo tipo di acquisizione, oltre a consentire lo svolgimento dei rilievi con maggiore rapidità, permette di conoscere con precisione la reale morfologia del fondale per misura diretta e non per interpolazione (come accade per i dati prodotti dal Single beam ).
Cookie Policy | Web design: Excogita